In attesa dell’evento, giovani talenti del pianoforte in scena venerdì 24 agosto, per la rassegna parallela al festival, “Corsi in Corti”.

“Viento: da Napoli a Siviglia… a Buenos Aires” è il suggestivo e coinvolgente spettacolo del Flamenco Tango Neapolis, protagonista, a Cava de’ Tirreni, del nuovo appuntamento del festival “Le Corti dell’Arte”, sabato 25 agosto, nel giardino delle Clarisse del Complesso di san Giovanni (corso Umberto I, 167). L’identità del progetto artistico – diretto dal compositore partenopeo Salvo Russo – è rappresentata dalla canzone napoletana che, incontrando il flamenco ed il tango argentino, li integra in un’originale contaminazione di stili.

Lo spettacolo, che unisce l’Italia, la Spagna e l’Argentina, attraverso musica, danza e teatro, impegnerà Salvo Russo (pianoforte, voce e percussioni), Marco Pescosolido (violoncello),Gianni Migliaccio (chitarra, voce e percussioni), Agostino Oliviero (violino, oud arabo e chitarra), Alessia Demofonti (flamenco e palmas), Massimiliano De Pasquale “El Bicho” (flamenco, percussioni e palmas), Daniela Demofonti e Lucas Gatti (tango argentino). Posto unico: 10 euro; under 21: 7 euro.

In attesa dell’evento firmato dal Flamenco Tango Neapolis, venerdì 24 agosto, in un altro spazio del Complesso di San Giovanni, la corte del Teatro comunale (corso Umberto I, 153), giovani pianisti di talento si esibiscono per la rassegna parallela al festival, “Corsi in Corti” (ore 21, ingresso libero), manifestazione che porta in scena musicisti giunti a Cava da diverse nazioni (tra cui Cina, Giappone, Canada) per seguire i rinomati Corsi di perfezionamento dell’Accademia “Jacopo Napoli”.

In caso di avverse condizioni meteo i concerti del festival si tengono nella Sala del Consiglio Comunale del Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni.