Avvenne il 14 marzo: 1972 L’editore Giangiacomo Feltrinelli, fondatore dei Gruppi d’Azione Partigiana, rimane ucciso in una esplosione vicino a un traliccio dell’alta tensione a Segrate, alla periferia di Milano. Sulla cause nella sua morte non è mai stata fatta del tutto luce. Alcuni dicono che stesse preparando un’azione di sabotaggio, altri che sia stato assassinato della CIA in accordo con i servizi segreti italiani. La tesi dell’omicidio è sostenuta, a caldo, da un manifesto, firmato fa gli altri da Camilla Cederna ed Eugenio Scalfari. Uno dei grandi successi editoriali di Feltrinelli era stato la pubblicazione del “dottor Zivago” di Pasternak e del “Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa.

1879 Nasce a Ulm, in Germania, il 14 marzo 1879, Albert Einstein. Nel 1905 pubblica una memoria, in cui espone i princìpi della sua teoria della relatività che sconvolge le concezioni della fisica classica gettando le basi per una nuova impostazione delle ricerche scientifiche. Nel 1921 riceve il Premio Nobel per la fisica. La sua fama dilaga in tutto il mondo, superando quella di qualunque altro scienziato della storia. Il suo nome è diventato negli anni sinonimo di intelligenza e di genialità. Muore nel 1955.

Segno zodiacale: Pesci

pesci

Si festeggia il 14 marzo: San Benedetto da Norcia, Sant’Alessandro di Pidna, Santa Fiorentina, San Lazzaro, San Leobino, San Leone, Santa Matilde di Ringelheim, Santa Paolina

SanMauro

Nati il 14 marzo: 1931 Giorgio Forattini, disegnatore italiano; 1933 Michael Caine, attore inglese; 1947  Gianni Bella, cantautore italiano; 1955  Daniel Bertoni, ex calciatore argentino; 1958  Alberto II di Monaco, Principe di Monaco

Aforisma: “Nel mezzo delle difficoltà nascono le opportunità.”

Albert Einstein

Albert-Einstein