Probabilmente è la gara di campionato più importante del dopo secondo-scudetto del Napoli: in città si respira un’aria di entusiasmo ma senza alcun volo pindarico (d’altronde la classifica non lo permette), un entusiasmo ed una fierezza che il popolo partenopeo ha atteso eccome, soprattutto ha meritato certamente!
E se la gioca proprio contro quella rivale tanto “odiata”, la Vecchia Signora che tanto è distante per possibilità di investimento, abitudine alle vittorie, per scudetti in bacheca, per potere extra-calcistico e chi ne ha più ne metta: questione di storia, di DNA.
Un pezzo molto grande di questo Scudetto 2018 passa dall’Allianz Stadium di Torino, un fortino quasi inespugnabile; e questa è solo l’ultima delle situazioni che gioca a sfavore degli azzurri, in ritardo di 4 punti in classifica e nello scontro diretto con i bianconeri che all’andata si imposero con il minimo sindacale.
Peccato per il solito incomprensibile, inaccettabile ed anticostituzionale divieto ad assistere alle trasferte per i residenti in Campania: sarebbe stato bello ed entusiasmante vedere la tifoseria partenopea tingere d’azzurro uno spicchio dell’impianto piemontese. Sarà per un’altra vita…
Capitolo formazioni: alzi la mano chi si aspetta che Sarri possa riservare una sorpresa nell’ undici iniziale. Noi siamo fermamente convinti che il buon Maurizio si affiderà a quei ragazzi che tante soddisfazioni gli hanno dato nella cavalcata-record di quest’anno: quindi DriesMertens in attacco (nonostante la prepotente candidatura di Arek Milik) e Jorginho con Allan a formare il terzetto di centrocampo al fianco dell’insostituibile Hamsik.
Nell’ambiente juventino si dibatte su Dybala: le ultime prestazioni non esaltanti del fuoriclasse argentino hanno fatto discutere non poco ed al momento non sono remote le possibilità di vederlo fuori dallo schieramento iniziale con Allegri che in quel caso opterebbe per Mandzukic al fianco dell’ex Higuain.
Si avvicina l’evento, sale la trepidazione: non resta come sempre che affidarsi al campo e sperare soprattutto non vi siano episodi che alimentino ulteriori polemiche.
Che vinca il migliore… forza Napoli!