Il più importante focus sulla filiera immobiliare del centro sud. La Borsa Immobiliare di Napoli con al vertice l’amministratore unico Giovanni Adelfi ha organizzato nei saloni della Camera di Commercio di Napoli il MeetIn Meeting Immobiliare nei giorni 19 e 20 ottobre.
Un evento rivolto ai cittadini alla ricerca di consigli, consulenze ed opportunità legate a qualsiasi tipo di immobili esistenti sul mercato: residenziali, negozi, uffici, box, capannoni industriali. L’ingresso è libero e le consulenze gratuite.
“Questo focus –spiega l’amministratore unico della Borsa Immobiliare di Napoli Giovanni Adelfi- lo abbiamo voluto per dare una scossa al mercato immobiliare e al sistema dell’edilizia. Gli appuntamenti del MeetIn saranno spalmati su due giorni: venerdì il punto sul mercato e le consulenze immobiliari mentre sabato, prevalentemente, l’urbanistica. Ad inaugurare la due giorni la presentazione del Listino ufficiale dei valori immobiliari di Napoli e Provincia con l’andamento del mercato nazionale. Si tratta di una pubblicazione importante per la quantità e la qualità delle informazioni contenute”.
Indispensabile per gli addetti ai lavori. A cominciare dagli agenti immobiliari professionisti che hanno la necessità di essere aggiornati su tutto quello che accade nel mondo del mattone. A cominciare dalle continue novità partorite dal Parlamento e dall’Europa fino ai trucchi del mestiere per comprare o vendere gli immobili che si hanno in portafoglio.
Essenziale per tutte le categorie che hanno esigenza di comunicare i servizi offerti direttamente ai clienti finali. Sono previste consulenze gratuite da parte di numerosi enti fra i quali: la Camera di Commercio di Napoli, Costruttori Acen, Amministratori di Condominio Anaci, Piccoli proprietari immobiliari Uppi, Confedilizia, Notariato, Dottori commercialisti, Dottori Agronomi e forestali, Ordine e Fondazione degli Ingegneri, Geometri, Periti Industriali, Inquilini Sicet.
Gli eventi. Venerdì 19 ottobre. Dopo la cerimonia di inaugurazione spazio al consueto appuntamento con la Presentazione del Listino Ufficiale dei Valori immobiliari di Napoli e Provincia ed andamento del mercato nazionale.
Pomeriggio dedicato alla sicurezza degli immobili, Seminario “sicurezza degli immobili: screening – norme e incentivi – fascicolo del fabbricato”. Prevista la presenza di Antonio Areniello Presidente Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Napoli, Torre Annunziata e Nola; Edoardo Cosenza Presidente Ordine degli Ingegneri della provincia di Napoli; Vincenzo Moretta Presidente Ordine dei
Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili; Maurizio Sansone Presidente Ordine dei periti industriali e periti industriali laureati della provincia di Napoli.
Il piatto forte del sabato è invece legato alla riqualificazione del patrimonio immobiliare della città di Napoli. Amministratori Comunali e Regionali come gli assessori Ciro Borriello e Bruno Discepolo chiamati a pronunciarsi sulla dismissione degli immobili in portafoglio alla pubblica amministrazione ed il cambiamento della destinazione d’uso per invogliare gli investitori.
Titolo del convegno. “Napoli: la rigenerazione degli spazi urbani dismessi e la riqualificazione del patrimonio edilizio – Potenzialità, criticità, modelli e proposte di sviluppo”.
Nel pomeriggio riflettori sui distretti turistici e sul variegato mondo dei Bad and Breakfast grazie al seminario: “Distretti turistici come strumento per la valorizzazione” con l’assessore alle attività produttive del Comune di Napoli Enrico Panini.
Si parla di norme, regole ed opportunità con i massimi esponenti delle categorie.
Presente il coordinatore dei distretti turistici della Campania Vincenzo Marrazzo e il presidente dell’Associazione dei Bad and Breakfast Agostino Ingenito.
Inoltre in agenda il workshop “La convenzione per il Comune di Napoli: i contratti a canone concordato ad uso abitativo; le tipologie contrattuali (concordato abitativo, transitorio e per studenti universitari); la scheda riepilogativa attestazione di conformità agevolazioni fiscali” a cura dell’avvocato Raffaello Lerro dell’ASPPI