C’è la crisi, non c’è lavoro, ma le iniziative spontanee non scarseggiano. Ecco come con un colpo di teatro un mendicante malandato, malmesso e sofferente si trasforma in un distinto uomo qualunque. Miracolo! Sarebbe interessante conoscere la sua storia, perché fa questo, se la sua famiglia ne è a conoscenza o se a casa c’è per esempio una moglie ignara, che non sa che suo marito ha perso il lavoro. A noi non piace spettacolarizzare il dolore ed il disagio. Al signore dal volto anonimo diciamo, noi siamo qui… parliamone.

Le immagini del video sottostante sono sfuocate per rispettare la privacy delle persone.

          

 

A proposito dell'autore

Marco Gabess

Post correlati