Napoli, 5 novembre 1927, Piazza Plebiscito, Palazzo Reale, la Basilica di San Francesco, sono gli splendidi scenari del matrimonio tra la ventunenne principessa Anna di Francia ed il cugino Amedeo di Savoia, nipote del primo re d’Italia, Vittorio Emanuele II e del re Vittorio Emanuele III in carica all’epoca. A Napoli ci furono tre giorni di cerimonie con uno sfoggio di sfarzo nobiliare e di vivacità partenopea.

1927 christies

L’abito da sera indossato alla festa della vigilia delle nozze da Anna di Francia, color ciliegia lamé, decorato da una cascata di diamanti era stato disegnato da Worth. Sempre a cura di Worth, anche l’abito delle nozze, con un velo sul quale erano ricamate unite le insegne dei Savoia e di Francia. Sul capo il diadema che era appartenuto alla regina Maria Antonietta.

1927 christie's

Amedeo di Savoia, nacque a Torino nel 1898 da Emanuele Filiberto, secondo Duca d’Aosta e da Elena di Borbone-Orleans. Detto il Duca di Ferro e anche l’Eroe dell’Amba Alagi, pilota e generale dell’esercito italiano, fu viceré dell’Africa Orientale Italiana dal 1937 al 1941. Al termine della guerra civile spagnola, nel 1939, si pensò di dargli il trono di Spagna, lasciato libero dai Borbone. La proposta decadde per l’opposizione di Francisco Franco. Nel 1941, a capo dell’esercito sul fronte africano, si trovò, a fronteggiare la travolgente avanzata degli inglesi nell’Africa Orientale Italiana. Le poche truppe italiane rimaste al suo comando si ritirarono per organizzare l’ultima resistenza sulle montagne etiopi. Amedeo si asserragliò dal 17 aprile al 17 maggio 1941 sull’Amba Alagi con 7.000 uomini. Lo schieramento italiano venne ben presto stretto d’assedio dalle forze del generale Cunningham forte di 39.000 uomini. I soldati italiani, diedero prova di grande valore, ma stremati dal freddo e dalla mancanza di acqua e munizioni, si dovettero arrendere ai britannici il 19 maggio 1941.

1928 anna di francia e amedeo d'aosta

I militari inglesi, in segno di ammirazione per la fermezza ed il valore dimostrato, resero gli onori delle armi ai superstiti, facendo conservare agli ufficiali la pistola d’ordinanza.
Amedeo d’Aosta morì di malaria a Nairobi, il 3 marzo 1942.

448px-Amedeo_di_Savoia_ed_Anna_d'Orléans

Anna di d’Orleans era figlia di Giovanni d’Orleans, Duca di Guisa e Isabella d’Orleans. La coppia ebbe 2 figlie: Margherita Isabella Maria Vittoria Emanuela Elena Gennara nata a Napoli il 7 aprile 1930, e Maria Cristina Giusta Elena Giovanna nata a Trieste il 10 settembre 1933. Nel 1943, alla firma dell’armistizio, non volle lasciare la sua residenza, Palazzo Pitti, per non abbandonare nell’ora del pericolo la popolazione. Fu così arrestata, e con le sue bambine deportata in Austria. Anna di Francia morì a Sorrento nel 1986. Le sue spoglie furono riposte nella Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio di Napoli, insieme alla suocera Elena d’Orleans.

1928 Anne de France

Così giovane sei, così leggera
cammini incontro alla dubbia fortuna,
che se non fossi una
principessa, saresti una ragazza.
Umberto Saba, Trieste 1934.

Raffaele Cofano

Clicca qui per il bellissimo video del matrimonio 

Napoli ieri

5 novembre 1927, matrimonio di Amedeo di Savoia Aosta e Anna di FranciaPer vedere i nostri album clicca qui https://www.facebook.com/Napoliflash24/photos_stream?tab=photos_albumsSegui costantemente l'archivio fotografico e video della Napoli che fu e della Napoli di oggi cliccando mi piace sulla nostra pagina facebookhttps://www.facebook.com/Napoliflash24…e se ti piace la foto, condividila sulla tua pagina facebook, ci aiuterai a far conoscere Napoli e Napoliflash24

Publiée par Napoliflash24 sur Lundi 21 juillet 2014