Tutto pronto per la terza edizione dell’Heroes Prize Competition. Lanciata la call per la ricerca della migliore startup nell’ambito di Heroes, meet in Maratea, primo Euro-Mediterranean Coinnovation Festival.

Come affrontare le sfide economiche e sociali del nostro tempo? Il futuro si decide in famiglia, il vincitore si sceglie a tavola. Ritorna l’Heroes Prize Competition, il contest promosso da Heroes Meet in Maratea che, anche quest’anno, invita le startup a casa degli abitanti di Maratea per un avvincente pranzo alla ricerca della migliore idea. In palio, un premio da 30mila euro alla startup “a misura di famiglia” e altri premi speciali. Il festival dedicato a innovazione, futuro e impresa che da tre anni coinvolge i più ispirati eroi del nostro tempo, tra cui leader mondiali d’impresa, business angels e investitori, intellettuali, creativi e policy makers, si pone l’obiettivo di cercare le migliori imprese del bacino euromediterraneo.

Invitiamo le startup a inviarci le loro candidature tramite la pagina del nostro sito. Le imprese che meglio interpretano il rapporto tra business e comunità saranno selezionate e invitate alla premiazione finale che concluderà il festival. Tre giorni intensi, quest’anno dedicati al valore e al senso del denaro, offriranno alle giovani imprese incontri e laboratori di coprogettazione, alternati a escursioni in barca e relax in spiaggia con alcuni dei protagonisti dell’economia e dell’innovazione; hackaton per ragionare sui grandi temi, ma anche gamification per rendere unica l’esperienza collettiva. Keynote, panel, speech, workshop, showcase, premi e presentazioni si alterneranno sui palchi vista mare di Heroes Meet in Maratea.

Il regolamento

 Dopo aver formalizzato la propria iscrizione all’evento sul nostro sito www.goheroes.it/it/iscrizioni-2018.html, è possibile inviare le candidature per la Competition, a partire dall’apertura del contest, fissata per il 30 Maggio 2018, e, comunque, non oltre il 30 Luglio 2018, data ufficiale di chiusura. Le candidature pervenute alla segreteria organizzativa del Festival saranno valutate da un comitato scientifico formato da cinque esperti di diversi settori. Le migliori 50 candidature pervenute potranno partecipare alla Pitch Competition, che si terrà nei tre giorni del Festival, per arrivare poi in sole 5 finaliste all’ultima fase di valutazione il 22 Settembre 2018.

Le cinque finaliste saranno selezionate da una giuria di esperti, da una giuria di pari e da una giuria popolare nell’ambito del contest “a tavola con la startup”. I componenti dei team saranno ospitati da una famiglia locale ad un pranzo adrenalinico per illustrare la bontà della propria idea. La valutazione offerta dai commensali si unirà a quella di una giuria qualificata, per decretare il vincitore del premio di 30mila euro in beni e servizi. Altri premi saranno disponibili per la migliore startup nel settore education, con 15mila euro messi in palio da Little Genius International, che offrirà inoltre servizi di accelerazione e coaching per un anno, e 7mila euro assegnati, invece, dal portale MamaCrowd e destinati a una startup che vorrà affrontare la sfida dell’equity crowdfunding. Il premio speciale Leonardo Digital Campus, infine, metterà a disposizione 4 postazioni per 6 mesi full services nel suo spazio di lavoro.

Nella valutazione delle 5 finaliste si premieranno i progetti che avranno ricevuto il punteggio complessivo più alto nelle quattro classi di impatto individuate: 1) impatto economico; 2) impatto sociale; 3) innovatività; 4) efficacia comunicativa.

L’edizione 2017

Heroes Meet in Maratea 2017, dedicato alla relazione uomo-macchina, ha premiato Fluidia, la startup Biotech, prima classificata, che vuole rivoluzionare la diagnostica medica del cancro e di altre malattie ad elevato impatto sociale. Fluidia oggi è in campagna equity crowdfunding per raccogliere 500mila euro e scalare a livello globale.

In totale sono oltre 300 le startup che hanno partecipato alle due edizioni di Heroes Meet in Maratea, mentre si contano oltre 350 speakers e più di 1500 partecipanti.

Attendiamo impazientemente di sapere chi saranno i prossimi eroi.