Malazè: il Festival dei archeoenogastronomico dei Campi Flegrei 

Le iniziative di domenica 23 settembre “I nostri Campi Flegrei”

(Ore 9) alla Mostra d’Oltremare Archeo bike tour al Castello di Baia con Napoli Pedala e Percorsi Cumani. La pedalata cicloturistica durerà 5 ore circa comprensive delle soste. È possibile noleggiare le bici. L’arrivo è previsto al Castello di Baia, sede del Museo Archeologico dei Campi Flegrei che per l’occasione sarà visitabile al costo di 1 euro.  Info: 338.2127542 – 335.1525480 –  info@napolibikefestival.it Partecipazione gratuita e pranzo con contributo libero.

(Ore 9:30) a Monterusciello Dolci Qualità presenta: “Lo spettacolo delle api”. Visite alle arnie per bambini, dimostrazione di smielatura e assaggio di diversi tipi di miele, propoli e polline. I bambini saranno dotati di un giubbino e di una maschera. Partecipazione gratuita. Info: 081.5265258

(Dalle ore 10 alle 20) al Parco monumentale di Baia “Il Parco in Festa” con Legambiente Volontariato Campi Flegrei. In occasione delle giornate europee del patrimonio i visitatori saranno accompagnati alla scoperta dei resti archeologici e naturalistici del parco. Ci saranno varie attività di intrattenimento per i più piccoli (yoga, giochi) e vari laboratori (escursione; orticoltura sostenibile; preparazione di liquori artigianali; conchiglie dei Campi Flegrei). Saranno presenti stand di artigianato, prodotti tipici e musica popolare.
Ticket euro 3 singolo laboratorio euro 10 tutti i laboratori. Info: 346.5295926 – 366.3363154 – legambiente.bacoli@gmail.com

 (ore 10), Lucrino al parcheggio della Piscina Comunale BimbiimBici nei Campi Flegrei
con Percorsi Cumani. Ciclopasseggiata intorno al lago d’Averno, merenda pressoi vigneti storici di “Le Cantine dell’Averno”, incontro con i pipistrelli alla Grotta di Cocceio e sosta al Giardino dell’Orco per una merenda con i prodotti naturali. Ticket euro 3. Info: 333.7424869 – 349.5568210

(Ore 10) a Bacoli, Sacello degli Augustali, “Alla scoperta dell’antica Misenum”. L’associazione Misenum vi invita ad una passeggiata guidata alla scoperta dei siti dell’antica cittadina romana di Misenum. Info:347.7776690 – 328.6892886 – misenum@libero.it

(Ore 10) al porticciolo di Casevecchie a Bacoli, la cooperativa Bivalva propone “A cozz, i cuzzucar ed il Porto Romano di Miseno”, escursione, mitilicoltura e cultura in collaborazione con l’associazione Lagovivo. Ticket euro 12. Info: 392.4153474 

(Ore 10,30), a Quarto l’Azienda avicola Il Cortile offre degustazione in campagna in collaborazione con Cantine Carputo, All Fruits Gragnaniello, Regina Pacis, Tenuta IV Miglio. Una domenica dedicata alla scoperta dei prodotti e dei produttori delle eccellenze enogastronomiche locali di Quarto e dei Campi Flegrei. Saranno degustati prodotti tipici locali, quali: uova, vini, pane, dolci, miele e frutta di stagione, direttamente presentati dai produttori illustrandone tipicità e proprietà nutrizionali. Partecipazione gratuita. Info: 339.1243171 – 339.1476342 – colombadoro@gmail.com

(Ore 10,30) Bacoli, “Un Relax Di…Vino” a cura dei Bagni di Bacco e associazione Lagovivo. Visita in barca, degustazioni e bagno in piscina. Ticket euro 25. Info: 335.5372526 – info@aibagnidibacco.it

(Ore 15,45) a Bacoli, visita al lago Miseno in barca e (alle 17,30) visita alla Piscina Mirabile a cura dell’associazione Lagovivo. Ticket euro 10. Info 392.4153474 – lagovivo.bacoli@gmail.com

 (Ore 17) a Pozzuoli nella Tenuta Matilde Zasso ci sarà “La Grande Abbuffata”, concorso di cortometraggi a tema enogastronomico Giuseppe Borrone, Maria Di Razza, Campi Flegrei a Tavola. La rassegna presenterà opere di finzione e documentari che esaltino il legame tra il linguaggio delle immagini e il mondo del cibo e dell’enologia. Ingresso Gratuito. Info: concorsolagrandeabbuffata@gmail.com 

(Ore 17) “Monte di Procida: l’Isola sulla terra ferma” a cura dell’Associazione Rione San Giuseppe. Il tour guidato per illustrare le origini della comunità montese e le influenze culturali tra il Monte e l’isola. I luoghi visitati, prenderanno vita dalla presenza di donne, “le montesine”, rigorosamente in abito tradizionale, che racconteranno la moda, le tradizioni artigiane e gastronomiche della comunità delle origini. Un cantastorie colorerà la passeggiata con aneddoti della vita quotidiana. Assaggio di prodotti tipici. Ticket euro 5. Info:  333.6280136 – maria.chiocca@libero.it

(Ore 17), Pozzuoli Necropoli di San Vito “Note, Scorci e Sorsi”. Andar per pietre antiche, sentir canti d’amore, bere un vin che è un mito… per soddisfare occhi, palato, udito a cura dell’associazione “Abbazia Studios” e dell’associazione “L’Angolo diVino”. Ticket euro 15. Info: 380.2817626 – abbaziastudios@libero.it

 Le iniziative di lunedì 24 settembre

(Ore 19) a Pozzuoli, all’Osteria Abraxas “Novelle Artigiane… Fatte con le Nostre Mani!”
con Vincenzo Moretti sociologo, Nando Salemme ristoratore, Manuel Lombardi contadino 2.0, Raffaele Moccia viticoltore eroico, Giacomo Buonanno dell’Antica Macelleria Buonanno. Un viaggio guidati dal sociologo e scrittore Vincenzo Moretti, autore di numerosi saggi e del libro “Novelle Artigiane”. Ingresso libero. Per l’aperitivo e la cena ticket di euro 40.  Info: 081.8549347 – 3276998839 – info@abraxasosteria.it

(Ore 21) al Fusaro, Bacoli, Inversione di marcia al Ristorante Kuma 65. Cena degustazione con inversione del personale e cucina: i cuochi serviranno e i camerieri cucineranno. Ticket euro 30. Info: 081.8543204 – 328.0753044  – info@kuma65.it

 Malazè si svolge fino al 25 settembre. Per conoscere il programma completo e dettagliato: www.malaze.it Si consiglia di prenotare ogni singolo evento e di leggere il programma online.

Malazè è un evento organizzato dall’Associazione Campi Flegrei a Tavola.

Malazè è il festival ArcheoEnoGastronomico dei Campi Flegrei che coinvolge i comuni di Pozzuoli, Bacoli, Monte di Procida, Quarto, Procida e Napoli, mettendo in rete circa settanta associazioni e imprese. Molteplici iniziative in programma, all’interno di un viaggio ricco di itinerari tematici archeoenogastronomici (Mito, Storie, Gusto, Natura e Archeologia) disseminati all’interno di tre hub culturali (Castello di Baia, Cratere degli Astroni e Rione Terra) e sull’intero territorio flegreo. Un affascinante percorso per scoprire luoghi dalle tradizioni antichissime; si pensi soltanto alla coltivazione della vite che qui avviene ancora a piede franco. Questo grande contenitore di eventi, ideato da Rosario Mattera, è finalizzato alla promozione del patrimonio enologico e gastronomico locale, delle bellezze e delle proposte turistico-culturali di un’area della provincia di Napoli ancora poco nota al pubblico nazionale e internazionale, ma dall’incommensurabile patrimonio artistico, archeologico e ambientale. Anche il titolo del festival è fortemente radicato al territorio, il “malazzè” (magazzino-magazzeno) infatti, fino alla metà del secolo scorso, identificava quei locali a piano terra del borgo marinaro di Pozzuoli che venivano usati dai pescatori per ricoverare le loro barche e gli attrezzi per la pesca. Malazè negli anni è diventato un laboratorio diffuso di innovazione territoriale, dove si sperimentano e prendono forma nuovi percorsi di sviluppo a base creativa e culturale che combinano la tutela e la valorizzazione dei beni culturali e ambientali con il food, il sociale, le tecnologie digitali, il design e il fare impresa. Una dimensione in cui si coniugano sviluppo, identità e sostenibilità.