Il cartellone della 3^ Edizione dal 16 al 18 luglio 2017 vedrà avvicendarsi sul palco dell’ Anfiteatro Pino Daniele le seguenti stelle internazionaliSCOTT HENDERSON TRIO, IAN SIEGAL, MR BLUE & FRIENDS, DANILO VIGNOLA & GIÒ DIDONNA, ENZO TROPEPE & DOMENICO CANALE

Rigorosamente ad ingresso gratuito tutti i live

Lunedì 17 luglio protagonista sarà Ian Siegal, considerato uno dei migliori bluesman inglesi di tutti i tempi. Opening act a cura di Danilo Vignola, miglior ukulelista elettrico al mondo, in duo con Giò Didonna, innovatore percussivo, con l’album “Ukulele Revolver”.

Definito dalla stampa come un “bluesman che non si vedeva da tanti e molti anni”, nemmeno negli Stati Uniti. Nelle sue trascinanti performance si percepiscono chiaramente le influenze dei suoi grandi ispiratori: Howlin’ Wolf e Tom Waits, oltre al già citato Muddy Waters. Poi Little Richard, James Brown, B. B. King, Jimmy Vaughan e Dr. John, ma anche Willie Nelson, Son House, tracce di gospel, funky e reggae. Ian è anche un ottimo solo-performer alla chitarra acustica: la sua classe emerge in pieno nell’eccellente Hard as…, del 1999. Una delle prime registrazioni di Ian è il Live At The navigation Waterfront (1996), accompagnato alla chitarra da un giovane Aynsley Lister. Questo fuoriclasse cantante-chitarrista ormai va collocato in mezzo a nomi come Tom Waits, Bruce Springsteen, Dr. John, Eric Clapton, John Mayall, Jimmy Page e Robert Plant, per non dire Van Morrison. Basta il commento di un cert Jimmy Vaughan dopo un concerto in cui suonava Ian Siegal come gruppo spalla: …trascinava la folla!… la prossima volta che vengo qui sarà come gruppo spalla di questo talento!

La sua band ha vinto il titolo di Band of the Year nel 2010, ai British Blues Awards. Pluripremiato ai British Blues Awards di quest’anno, la prestigiosa rivista Mojo lo ha definito …uno dei più dotati cantanti e autori del blues contemporaneo. I suoi ultimi album The skinny (2012) e Candy store kids (2013, in compagnia dei fratelli Dickinson dei North Mississippi Allstars) hanno ricevuto per due anni di fila la nomination come Best Contemporary Album ai WC Handy Blues Music Awards negli U.S.A. Al FolkClub Ian è scortato dalla band triestina di Mike Sponza: trent’anni di esperienza in giro per i più prestigiosi festival internazionali del blues, anima della European Blues Convention, di recente al fianco del leggendario Bob Margolin con cui ha inciso Blues around the world, pubblicato negli USA da Vizztone Records.

Preview invece con Danilo Vignola, sperimentatore di sonorità e tecniche ukulelistiche e Giò Didonna, innovatore e sperimentatore del ritmo, entrambi provenienti dalla Basilicata. Definiti dalla critica come un “prodotto unico di pura creatività e di profonda innovazione culturale, che  affonda le sue radici nella tradizione lucana proiettandola nel futuro più inesplorato”.

Gran finale martedì 18 luglio, con un artista del calibro di Scott Henderson, consacrato a livello mondiale come “la stella del firmamento fusion”. Opening con il duo acustico armonica e chitarra formato da Enzo Tropepe e Domenico Canale, ovvero “quattro chili e mezzo di barbe su due facce da Blues…”.

Lunedì 17  luglio ore 21 Anfiteatro Pino Daniele di Baronissi (Sa) Ingresso Gratuito