Autobigrafia Erotica è la storia di Aristide e Mariella, si rivedono dopo 20 anni in un appartamento romano. Non sono due vecchi amici ma due sconosciuti che si sono incontrati, una volta sola e per poche ore 20 anni prima, e hanno avuto un furtivo e frettoloso rapporto sessuale. Lui neanche si ricordava lei chi fosse quando ha ricevuto la mail in cui, con linguaggio provocatorio e ammiccante, lo convocava. Lui accetta l’invito e ora lei gli chiede di scavare in quelle poche ore di molti anni prima, di ricostruirle minutamente, utilizzando, per giunta, ancora un linguaggio lascivo: «Cosa è accaduto allora? La realizzazione di un puro, irresponsabile desiderio sessuale? Se è così – dice Mariella – perché parlarne con il linguaggio dolce dell’amore? Meglio l’oscenità». Comincia così un gioco in cui i due ripercorrono, scompongono e analizzano il loro primo incontro, mettendo a confronto, ora con allegria ora con crudeltà, due esperienze sessuali molto diverse: dal punto di vista femminile e maschile. Andrea De Rosa dirige il duo rendendo quasi inevitabile il concatenarsi degli eventi, come una ‘relazione pericolosa’ che gioca a sfregiare ogni idealizzazione sentimentale. Sotto l’epidermide dell’esibizione verbale si rivelerà invece il pulsare commovente e fragile della vita, con un finale che porta nuovi sensi, nel profondo.  Autobiografia erotica, della casa di produzione di Silvio Orlando, scritta da Domenico Starnone descrive le complessità dell’amore. Interpretato da Pier Giorgio Bellocchio e Vanessa Scalera

Dal 17 al 22 aprile 2018 al Piccolo Bellini 

SILVIO ORLANDO presenta

Autobiografia erotica

di Domenico Starnone

con Vanessa Scalera, Pier Giorgio Bellocchio

regia Andrea De Rosa