Un week end di visite guidate gratuite alla mostra di Robert Mapplethorpe e alle collezioni del museo. Mentre, domenica 3 febbraio, il Madre apre gratuitamente al pubblico in occasione della #domenicalmuseo e invita tutti a vivere una giornata contemporanea 

Sabato 2 febbraio, ore 11.00: Robert Mapplethorpe. Coreografia per una mostra
Una visita guidata attraverso la grande retrospettiva dedicata a Robert Mapplethorpe, uno dei più grandi fotografi del XX secolo, che ebbe un articolato e appassionato rapporto con il territorio campano, quando in occasione di una sua visita, instaurò un’empatica relazione con esso, grazie alla fruttuosa collaborazione con il gallerista napoletano Lucio Amelio.  In mostra più di 160 opere, allestite in ipotetico dialogo con opere archeologiche, antiche e moderne, accuratamente selezionate, in prestito dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli, e una selezione di disegni, dipinti, sculture e manufatti provenienti dal Museo e Real Bosco di Capodimonte, per consentire di analizzare lo speciale rapporto tra riferimenti classici e tensione barocca presente, quale elemento costitutivo dell’estetica fotografica dell’artista. La mostra, a cura di Laura Valente Andrea Viliani, ed organizzata in collaborazione con la Robert Mapplethorpe Foundation di New York, è un tributo a Mapplethorpe per il trentennale delle prime importanti retrospettive dedicate nel 1988 all’artista, tra cui la mostra itinerante The Perfect Moment, il cui primo capitolo fu presentato all’Institute of Contemporary Art alla University of Pennsylvania di Filadelfia nel dicembre di quell’anno, pochi mesi prima della scomparsa di Mapplethorpe, a 43 anni, il 9 marzo 1989.

Prenotazione consigliata/ 30 pax max / Partecipazione gratuita / Ingresso al museo a pagamento 


Domenica 3 febbraio, ore 11.00:  Robert Mapplethorpe. Coreografia per una mostra

Un viaggio immersivo per scoprire l’intima matrice performativa della pratica fotografica di Robert Mapplethorpe, il grande fotografo statunitense scomparso a 43 anni, il 9 marzo 1989. Un itinerario dedicato al Maestro, per esplorare i motivi della sua ricerca artistica: dall’affievolimento dei confini tra dolore e piacere e tra generi e identità sessuali fino al seducente glamour della scena artistica e culturale newyorkese, mescolato, in un gioco di evocazioni, ad una Napoli in perenne oscillazione tra vita e morte. In mostra più di 160 opere, allestite in ipotetico dialogo con opere archeologiche, antiche e moderne, accuratamente selezionate, in prestito dal Museo Archeologico Nazionale di Napoli, e una selezione di disegni, dipinti, sculture e manufatti provenienti dal Museo e Real Bosco di Capodimonte, per analizzare l’estetica fotografica dell’artista nel suo speciale rapporto tra riferimenti classici e tensione barocca. 

Prenotazione consigliata /30 pax max/ Partecipazione gratuita / Ingresso gratuito per #domenicalmuseo


Domenica 3 febbraio, ore 16.00: Il gioco dell’arte. Primi passi nell’arte contemporanea

Un primo approccio alla collezione site-specific del Madre in un monumentale Gioco dell’Oca. Attraverso un percorso di tessere/stazioni – alle quali corrispondono le sale espositive dall’ingresso al primo piano del museo con le opere degli artisti presenti nella collezione – i bambini si avvicineranno, attraverso il gioco, all’arte contemporanea, memorizzandone i dettagli e le tematiche su un grande tabellone, per poi diventare protagonisti del gioco come “pedine”, con lo scopo di provare ad arrivare, per primi, al traguardo, evitando i “tranelli” creati tra le caselle del percorso. Perché l’arte deve essere così: semplice e immediata, appunto, come un gioco di bambini” (D. Buren). 

Prenotazione obbligatoria /10 bambini max, Partecipazione gratuita / Ingresso gratuito per #domenicalmuseo


Domenica 3 febbraio, ore 18.00: Tutto il Madre in un’ora

Un excursus attraverso tutti gli interventi espositivi del Madre, dalle collezioni site-specific e dalla mostra Per_formare una collezione fino alla grande retrospettiva Robert Mapplethorpe. Coreografia per una mostra in un’ora di visita guidata.

Prenotazione consigliata /30 pax max/ Partecipazione gratuita / Ingresso gratuito per #domenicalmuseo

Didascalie foto allegate da riportare integralmente in caso di pubblicazione:

1.Phillip Prioleau, 1982 © Robert Mapplethorpe Foundation. Used by Permission

3.Thomas And Dovanna, 1986 © Robert Mapplethorpe Foundation. Used by Permission

INFO E PRENOTAZIONI: +39 081 197 37 254

Museo MADRE, via Settembrini 79, Napoli

www.madrenapoli.it