Da venerdì 9 a domenica 11 novembre la Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Eno-Agro-Alimentare della provincia di Caserta. L’evento si terrà a Santa Maria a Vico, in piazza Aragona, e sarà realizzato con il sostegno e la collaborazione dell’Assessorato all’Agricoltura – Direzione generale Politiche agricole e forestali della Regione Campania, della provincia di Caserta, con il patrocinio dei comuni di Arienzo, Cervino, San Felice a Cancello e Santa Maria a Vico ed insieme all’Unpli Caserta, al Corpo consolare di Napoli, all’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno, al Club Rotary “Maddaloni – Valle di Suessola”.

In questo ambito rientra anche la promozione e l’organizzazione di azioni di promozione divulgativa a sostegno del Marchio d’Area “Valle di Suessola”. «Quello in programma a novembre sarà un appuntamento fondamentale – annuncia Nicola De Lucia, presidente di Asso Artigiani Imprese Caserta – perché chiuderà la prima fase organizzativa del progetto del Marchio d’Area e, contemporaneamente, inaugurerà la seconda fase, quella operativa. E’ un progetto che può costituire un’opportunità di rilancio e di crescita del territorio. Quelli in programma a novembre saranno tre giorni in cui qualità, gusto, tradizione artistica e cultura sapranno fondersi all’insegna del piacere antico e moderno e della bellezza senza tempo. Passato, presente e futuro si uniranno nel nome di prodotti ineguagliabili, di maestri artigiani che sono veri e propri artisti ma anche d’innovazione e ricerca di tendenze artistiche sempre nuove e meritevoli di essere scoperte».

Il Marchio d’area “Valle di Suessola” ha visto le adesioni, oltre che di tutte le istituzioni già elencate, anche dell’Iss “Galileo Ferraris” di Caserta, dell’Iss “Aldo Moro” di Montesarchio (Benevento), dell’Ic “Galileo Galilei” di Arienzo, dell’Ic “Francesco Gesuè” di San Felice a Cancello, di Copagi Campania, Cia, Claai, Cgil Caserta, Cisl Caserta, Uil Caserta, Ugl Caserta, Federconsumatori Caserta, Unione Consumatori Caserta, Lipu, Endas, Slow Food, Uildm di Caserta, delle Pro loco Arienzo, Cervino, Messercola-Forchia, San Felice a Cancello, Botteghino, Cancello Scalo e Santa Maria a Vico, delle associazioni “Solidarietà cervinese” di Cervino, “Sant’Anna Valle di Suessola” di Santa Maria a Vico ed “Insieme” di San Felice a Cancello.